Home Notizie Comunicare e collaborare nell’era digitale

Comunicare e collaborare nell’era digitale

Redazione Forum UCC / Martedì 18 Ottobre 2016 14:05

I vendor devono capire la complessità delle comunicazioni aziendali e il cambiamenti nel tipo e modalità di traffico, per definire un nuovo approccio che consenta di sviluppare soluzioni adatte a migliorare la collaborazione.

bullet arancio La complessitàrispondere
Le comunicazioni aziendali operano in realtà complesse, con livelli di difficoltà che sono in parte indipendenti dalle dimensioni aziendali.
Infatti l’ambiente risulta organizzato in base a:

  • propri regolamenti interni (esigenze, consuetudini, struttura organizzativa),

  • condizionamenti collegati alla tecnologia (reti, infrastrutture, applicazioni, dispositivi e software eterogenei)

  • scenario normativo esterno (es. sicurezza, settori finanziari e della difesa).

bullet arancio Da comunicazione a collaborazione

Se si osserva il traffico delle comunicazioni aziendali si nota che oggi sono in declino le conversazioni one-to-one, mentre aumentano quelle multi-point.
Inoltre una parte significativa del traffico voce in uscita ora termina su un bridge di conferenza.

In queste condizioni, la strategia dei vendor di servizi e soluzioni UCC non si declina nella semplice "sostituzione del pbx“, con controllo delle chiamate telefoniche, ma è focalizzata sulla collaborazione, che svolge un ruolo importante nella conversazione.
Nel nuovo approccio ci si chiede:lodola

  • "come possiamo meglio consentire la collaborazione?",
    piuttosto che
  • "come dobbiamo aggiornare la comunicazione tradizionale?"

bullet arancio Il gruppo collaborativo

Lavorare efficacemente in team è fondamentale per il successo di ogni manager.
Per fare ciò, i manager hanno bisogno che i loro team lavorino in modo collaborativo ed efficiente. Nell'era digitale in cui viviamo oggi, la comunicazione e la collaborazione possono diventare estremamente difficili, anche perché, in molti casi, i gruppi di lavoro sono sparsi geograficamente.

Serve essere in grado di osservare più acutamente il proprio comportamento e la dinamica della squadra. Ma anche saper aiutare il gruppo a distribuire queste idee per aumentare l'efficienza e l'efficacia, sia che si lavori nello stesso ufficio sia che si operi in varie sedi.
Infine, occorre fare in modo che l’intera organizzazione utilizzi i nuovi modelli, per aumentare il flusso di idee, l'impegno di squadra, la collaborazione e l'innovazione.

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Ottobre 2016 14:38

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna