Home Notizie Win Win Win

Win Win Win

Martedì 03 Marzo 2015 12:45

Spesso si sente dire che l'introduzione di flessibilità nell'organizzazione può produrre effetti benefici su tre versanti: win l'azienda (es. produttività, attrattività), win i dipendenti (es. bilanciamento esigenze casa-ufficio, maggior tempo a propria disposizione) e win la collettività (es. riduzione traffico).

Ma per abbandonare la situazione contraddistinta dal "dove sei?" e consolidare quella nuova del "sei connesso?", vi sono alcuni aspetti critici che vanno controllati.

Intanto, non va trascurato il problema della connettività, che richiede investimenti importanti da parte dei principali attori, poi, nel caso delle multinazionali, occorre che esse adattino le policy linee guida generali alle situazione locali.

Inoltre, per quanto riguarda gli addetti, si possono riscontrare alcuni aspetti devianti:

- quando si rischia di eccedere nel tempo dedicato al lavoro, ovvero se non si è capaci di separare i momenti di vita privata da quelli dedicati all'attività lavorativa.

- quando si teme di non essere in grado di soddisfare le attese dell'azienda e si vive la comunicazione con il responsabile ed i colleghi come un continuo rischio di controllo a distanza.

Tali situazioni si possono affrontare:

  • con la creazione e diffusione di una cultura manageriale che privilegi la delega, il lavoro per obiettivi, la creazione di fiducia e di collaborazione tra gli addetti (scusate se é poco!);

  • con l'adozione delle tecnologie che servono realmente e con il loro impiego corretto; ad esempio la funzione di presenza per programmare gli spazi di tempo da dedicare al lavoro e le modalità di comunicazione, ma anche il video, come strumento per ridurre le distanze tra le persone e a mantenere l'esperienza dell'incontro diretto;

  • con la formazione, sia per spiegare in modo adeguato le funzionalità dei nuovi servizi e delle tecnologie, sia per illustrare le procedure da adottare per garantire la sicurezza quando si opera in remoto; ma anche per sfruttare il momento formativo al fine di raccogliere sistematicamente riscontri dal basso dell'organizzazione.

E' interessante fare un confronto tra l'approccio che un'azienda tiene nei confronti dei propri clienti rispetto alle relazioni adottate con i propri collaboratori.

Tanto più si considera come fattore di distinzione competitiva l'accessibilità dai vari canali di contatto, ovvero la multicanalità risponde ad una esigenza dei clienti di scegliere il modo più comodo e conveniente per relazionarsi con l'azienda fornitrice, tanto più l'organizzazione interna di tale azienda sarà caratterizzata dalla flessibilità e dal lavoro impostato per obiettivi.

Questo rapporto identifica lo stile di leadership, mentre la dimensione dell'azienda non è di per sé un fattore discriminante. Lo sono, invece, le varie forme di apertura: nei confronti dei mercati esteri, per i giovani, per i vari attori della propria filiera di business, per l'innovazione in generale.
Come evidenziato nella tavola, le organizzazioni cambiano soprattutto perchè sono i mercati in cui operano a spingerle.
cambiamento

L'impiego delle nuove tecnologie UCC si dimostra nei fatti non così pervasivo, proprio perché il mercato potenziale si seleziona in base a quanto appena affermato.

Proprio quando l'offerta di tecnologie si propone con forme di tipo pay-per-use diventa importante tener conto di tale situazione.
Per contro, questo approccio dei vendor soddisfa le varie esigenze di flessibilità.
Si pensi alla difficoltà oggettiva di avere precisi piani sin dall'inizio del progetto, alla necessità di coinvolgere diverse funzioni ed esperti (IT, HR, facility, marketing, ecc..) e di dover coltivare la fiducia nel rapporto tra capi e collaboratori, per garantire che le attività e i processi siano allineati.

Insomma, nei piani di innovazione la tecnologia UCC è in grado di fare la sua parte essenziale di abilitatrice. Meglio se ciò avviene in un ambiente predisposto a raccogliere le opportunità, ma consapevole dei rischi che si corrono. (M.M.).

amore

Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Aprile 2015 14:23

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna