Home Notizie Finalmente cresce la fibra

Finalmente cresce la fibra

Sabato 25 Aprile 2015 11:17

I dati dall’Osservatorio trimestrale dell'Agcom confermano il trend favorevole del nuovo mercato delle linee superveloci - circa 100mila nuovi utenti ogni mese - mentre scendono le tradizionali linee Dsl.

Le reti di accesso di nuova generazione (NGA), costituite in tutto o in parte da elementi ottici e in grado di fornire servizi d'accesso a banda larga con caratteristiche elevate per capacità di trasmissione, secondo l’Osservatorio trimestrale dell’Agcom stanno, finalmente, crescendo in Italia.
Gli accessi su NGA erano quasi 800mila linee a fine 2014. Rappresentano il 3,8% delle linee complessive ed il 5,4% di quelle broadband.
Il ritardo rispetto ad altri mercati europei resta importante: gli accessi NGA sono il 10% del totale in Francia, il 20% in Germania, il 28% in Spagna e il 32% nel Regno Unito.
Comunque, gli accessi broadband in Italia crescono. Nonostante la discesa delle linee Dsl, il saldo della banda larga fissa è comunque positivo Erano 14,37 milioni le linee a dicembre 2014, mentre erano 14,04 a fine 2013.

broadband

Nell’ultimo anno il numero delle sim con traffico dati è cresciuto del 15,7% superando i 43 milioni.
Dal 2010 le sim che hanno svolto traffico dati sono passate dal 24,4% al 46% del totale parco clienti. La crescita del traffico dati su base annua è stata del 46,2%
Scendono le sim utilizzate solo per dati (tablet, chiavetta), a vantaggio dell’uso degli smartphone.

Una considerazione relativa all’andamento dei prezzi dei servizi in Italia.
Tra le diverse utilities, le comunicazioni sono le uniche a presentare un livello dei prezzi inferiore a quello del 2010.

prezzi utilities
La riduzione dei prezzi dei servizi di tlc mobili risulta particolarmente elevata, anche se a partire dalla seconda metà del 2014 i prezzi risultano stabilizzati.

Infine, l’Italia si conferma in ritardo nella diffusione e nell’utilizzo di Internet.
L’Osservatorio di Agcom evidenzia che:

  • Gli Italiani che fanno uso di Internet per i loro acquisti sono meno della metà della media europea
  • Meno del 60% degli italiani naviga in rete almeno una volta a settimana vs. il 75% della media europea
  • I lavoratori italiani navigano meno nel web (meno del 40% contro una media di circa il 50%)
  • La quota di italiani che non ha mai navigato in rete è di quasi l’80% superiore alla media europea.

bullet arancio Leggere Rapporto Osservotorio sulle Comunicazioni Agcom - dicembre 2014

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Maggio 2015 14:09

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna