Home Notizie Telecom Italia e smart working

Telecom Italia e smart working

Sabato 09 Maggio 2015 18:19

Il nuovo piano immobiliare di Telecom Italia, deciso dal cda del 7 maggio e presentato ai sindacati il giorno successivo, ha come obiettivo la realizzazione dello smart working. Gli edifici interessati si trovano a Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Firenze, Bologna, Bari, Padova e Venezia.

Si punta a ridurre i costi degli affitti e degli immobili in generale, ma anche a migliorare la qualità del lavoro e della vita dei 30mila lavoratori interessati, attraverso un uso importante delle innovazioni tecnologiche.

Secondo la fonte Radiocor, la ristrutturazione riguarderà 51 edifici per 400mila metri quadri complessivi, e risparmi grazie a 700mila metri quadri che saranno liberati. Il costo previsto e' di 300 milioni, che sarà finanziato con i risparmi previsti sugli immobili.
Si chiuderanno alcune sedi storiche a Roma - tra cui gli uffici di Corso d'Italia (ex sede della Stet) e di Parco dei Medici - ma Telecom Italia creerà una nuova direzione all'Eur, che sarà denominata Città Tim.

La riorganizzazione degli spazi di lavoro si ispira al "lavoratore agile", ovvero alla persona che non pensa più ad una postazione fissa, ma ritiene di svolgere meglio i compiti che gli sono affidati impiegando i servizi di tipo UCC (canali e dispositivi) negli spazi e nei momenti più opportuni.

1telecomitalia

Ultimo aggiornamento Domenica 10 Maggio 2015 12:00

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna