Home Notizie UC in cloud: normalità

UC in cloud: normalità

Martedì 19 Maggio 2015 17:34

Nel mondo competitivo di oggi, le aziende e i loro responsabili IT cercano di utilizzare soluzioni più intelligenti e convenienti. Le soluzioni di Unified Communications in cloud stanno diventando la "normalità" e, entro il 2017, circa il 48% dei progettisti IT si aspettano che il cloud sia il loro modello di distribuzione primario per i servizi UC.

Le aziende stanno sempre più adottando e ampliando il loro uso di UC nel cloud per fornire più funzionalità agli utenti e per implementare tecnologie con maggiori capacità di flessibilità ed integrazione. I reparti IT sono attratti da queste “tecnologie in tempo reale”, perché possono meglio supportare esigenze di business specifiche, offrendo modelli di distribuzione flessibili per implementare le funzionalità più recenti e aiutando a ridurre i costi complessivi della tecnologia.

Le soluzioni in cloud di Unified Communications vengono adottate per molteplici ragioni:

  • La spinta a ridurre le spese di capitale. Disporre di UC nel cloud può aiutare a minimizzare costosi investimenti in nuove attrezzature. Modelli di pricing flessibili includono tariffe su base mensile o per utente.cloud att
  • La capacità di ridurre i tempi di implementazione. I cicli per l'acquisto e l'implementazione di nuove attrezzature possono essere lunghi, ritardando la capacità di soddisfare le esigenze delle unità di business. Le implementazioni in cloud possono spesso essere realizzate in tempi notevolmente più brevi.
  • I requisiti per un'infrastruttura ad alte prestazioni. Richieste di elevata larghezza di banda con il maggior uso della videoconferenza possono richiedere la scalabilità on-demand per garantire esperienze ottimali in tutta l'organizzazione.
  • La capacità di estendere la collaborazione oltre l'organizzazione interna. Piuttosto che costruire collegamenti personalizzati interni all’azienda, con una soluzione federata un collegamento può essere configurato con una soluzione UC cloud-based per includere partner, fornitori e venditori. Questa soluzione fornisce interoperabilità tra le piattaforme UC e consente la collaborazione con altre organizzazioni all'interno del ecosistema federato.
  • L'interoperabilità. I progettisti IT basano spesso le future decisioni di investimento sull'integrazione con le soluzioni puntuali esistenti.

Se si analizzano i criteri di scelta delle aziende in relazione alle dimensioni, si possono trarre queste sintetiche considerazioni (vedere tavola sotto riportata fonte Gartner - luglio 2014):

  • Le società più piccole (sino a 100 addetti), valutano soprattutto la facilità d’uso e l’assistenza durante il ciclo di vendita/acquisto. Esse inoltre preferiscono le soluzioni subito pronte ad essere usate.
  • Le aziende medie (tra 100 e 999 addetti) valutano l’affidabilità ed il supporto delle soluzioni, inoltre preferiscono lavorare con fornitori che hanno già esperienza nel settore in cui loro operano.
  • Le grandi aziende (più di 100 addetti) valutano l’affidabilità ed il supporto, così come l’assistenza a livello mondiale, inoltre prendono in considerazione la possibilità di avere soluzioni personalizzate e di poter soddisfare esigenze specifiche di loro particolari gruppi di utenti.

criteri

Leggere “AT&T Unified Communications News”

Ultimo aggiornamento Mercoledì 20 Maggio 2015 08:21

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna