Home Notizie Cisco Spark e la collaboration

Cisco Spark e la collaboration

Venerdì 11 Dicembre 2015 17:02

Cisco annuncia Spark e nuove esperienze per le comunicazioni aziendali: meeting multipli, messaggistica di gruppo e telefonate dal fisso al cloud. Le API aperte rompono le barriere dello sviluppo e offrono nuove opportunità sul mercato agli sviluppatori e ai service provider. Annunciata anche l'acquisizione di Acano.

"La dalmazzonivisione di Cisco é basata su un'unica esperienza spalmata su tutte le varie modalità di comunicazione attraverso il cuore della proposta denominata Cisco Unified Communication Manager, che mette al centro di questo approccio l'utente finale (Business Outcomes). La nuova offerta di Cisco porta sul cloud i tre strumenti di comunicazione usati nel mondo del lavoro: riunioni, messaggistica e chiamate. Anche i telefoni ed i sistemi di videoconferenza di Cisco potranno inoltre andare nel cloud e accedere a questi nuovi servizi", informa Michele Dalmazzoni, Collaboration Architecture Leader di Cisco Italia.

Cisco Spark (scheggia) è stato progettato per una collaborazione sicura e piacevole da usare.
La nuova offerta si suddivide in tre aree:
- SPARK THE SERVICE
- SPARK HYBRID SERVICES
- SPARK FOR DEVELOPERS

Con Cisco Spark ogni attività diventa un'esperienza di utente completa. Si può accedere a meeting, messaggistica e chiamate in modo semplice e integrato. Ad esempio, con un semplice clic è possibile trasformare una telefonata in una videoconferenza. Con un tocco sul touchscreen è possibile spostare una videochiamata da un sistema fisso al proprio cellulare e, ancora, ad un sistema fisso collocato in un'altra stanza, in modo da non perdere nulla quando è indispensabile spostarsi.

Consente di creare videoconferenze e configurare i telefoni rapidamente.
Per configurare un telefono fisso basta semplicemente mostrare un codice QR sul proprio smartphone.

spark 1

Può collegare i sistemi di telefonia nel cloud.
Per le imprese che hanno investito molto in sistemi di telefonia e altre apparecchiature on premises, i Cisco Spark Hybrid Services consentono esperienze nuove connettendo tali apparati al cloud.
Ad esempio, durante una chiamata da un telefono IP Cisco, i Cisco Spark Hybrid Services creano automaticamente una riunione nello spazio Spark condiviso dai due partecipanti alla chiamata. Lì, è possibile visualizzare il contenuto con un solo clic. Si tratta di un tipo di meeting che possiamo definire a “tocco zero”, perché nessuno lo ha pre-configurato, è già lì e vi si può accedere proprio quando è necessario.
Inoltre i Cisco Spark Hybrid Services possono collegare su cloud le agende presenti sui server on premises. Ciò rende la preparazione, l’organizzazione e l’accesso ai meeting più semplice, anche dal proprio dispositivo mobile. Basta digitare come luogo “@spark” o “@webex” quando si crea un invito. In tal modo, Cisco Spark creerà uno spazio in cui il gruppo può condividere contenuti e idee e i vari dettagli saranno inclusi automaticamente nell’invito alla riunione.

Dà ampio spazio agli sviluppatori.
Cisco pensa che alcune delle idee migliori potranno arrivare da altri.
Infatti, Cisco Spark for Developers, fornisce API aperte affinché gli sviluppatori possano creare delle app innovative e coinvolgenti che diano ulteriore valore a Spark.

spark 2


bullet arancio Annunciata anche l'acquisizione di Acano.
Con un investimento superiore ai 700 milioni di dollari, Cisco é in grado di proporre al suo mercato questa piattaforma leader nell'interoperabilità, in particolare verso Skype for Business.

acano
 

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Dicembre 2015 19:29

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna