Home Notizie Il video migliora l’adozione UCC

Il video migliora l’adozione UCC

Martedì 02 Febbraio 2016 17:22

Come il video può aiutare a sensibilizzare il personale all’uso delle tecnologie di collaboration per semplificare la propria quotidianità lavorativa: VEM Sistemi in collaborazione con Amadori annunciano un progetto di comunicazione per rendere smart il lavoro.

In un contesto in cui l'utilizzo dei dispositivi mobili per accedere a Internet ha assunto un peso sempre più significativo, e sempre più aziende italiane si sono attrezzate per affrontare la sfida dal punto di vista culturale, organizzativo e tecnologico, le più lungimiranti incoraggiano i propri utenti affinché le tecnologie vengano poi adottate il più possibile nell’operatività quotidiana.

Tra queste spicca il caso di Amadori che da anni ha abbracciato il cambiamento adottando soluzioni di collaboration Cisco integrate da VEM Sistemi e che si appresta a ravvivare l’interesse del personale verso le tecnologie di collaboration con la diffusone di tre spot video semplici, incisivi e divertenti, in linea con la comunicazione aziendale.

I tre video: Telepresence, Jabber, WebEx

VEM e Amadori presentano il progetto di comunicazione interna ed esterna per promuovere l'adozione delle nuove tecnologie di collaboration Cisco in azienda

“Il cambiamento è stato per così dire obbligato,” dichiara Gianluca Giovannetti, direttore organizzazione, IT e piani di trasformazione in Amadori. “Lavorare in modo smart, abilitando la mobilità, era una necessità per una popolazione aziendale che sta diventando sempre più giovane e abituata, da utente, a strumenti semplici, intuitivi, che consentono agilità d’azione. Eppure, abbiamo notato che non tutti ne stavano cogliendo appieno i vantaggi, per questo abbiamo pensato fosse necessario promuoverne l’utilizzo”.

Come riuscirci? Ancora una volta la riflessione ha guidato il team congiunto VEM Sistemi e Amadori a considerare l’audience che si intendeva raggiungere e a puntare sul video, il media di maggior attrazione e che ha la maggiore possibilità di catturare l’attenzione degli utenti, comunemente indicato da media, analisti e ricerche di mercato come la principale fonte di informazione e il primo tra i mezzi di comunicazione, oltre che uno dei più grandi catalizzatori per i nuovi modelli di collaboration tra i team di lavoro.migliorare

“Il video ci è sembrato quindi la modalità perfetta per promuovere un asset aziendale che non ha filtri e che non predilige ruoli o specializzazioni particolari, e per trasmettere il messaggio a tutto il personale,” ha aggiunto Giovannetti. “La combinazione di tecnologie e persone stimola la creatività e genera i risultati migliori, e in questo caso la collaborazione tra noi come cliente, VEM Sistemi come system integrator e Cisco come vendor produttore dell’asset, ha dato vita a un prodotto di qualità che ha soddisfatto pienamente le nostre esigenze e gli obiettivi che ci eravamo posti”.

“Sono tanti i nostri clienti che hanno adottato soluzioni di collaboration per esigenze di business e che stanno evolvendo verso modelli sempre più agili,” aggiunge Stefano Bossi, amministratore delegato di VEM Sistemi. “Uno dei video si conclude sottolineando come ‘solo se la tecnologia ti regala il dono dell’ubiquità tu puoi concederti il lusso della quotidianità’, oltre a questo messaggio i video che abbiamo realizzato con Amadori ci insegnano che solo se la tecnologia viene presentata in modo efficace, allora il suo utilizzo ne amplifica il valore.”

La creatività di VEM Sistemi ha trovato in Ettore Nicoletti, protagonista, Marcantonio Raimondi Malerba, co-protagonista - guidati dalla regia di Naphtalina, Gianluca Camporesi, il giusto mix di simpatia, semplicità e qualità che dovevano connotare i video e aiutare Amadori a sensibilizzare il personale all’uso delle tecnologie di collaboration per semplificare la propria quotidianità lavorativa.


Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Febbraio 2016 15:26

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna