Home Notizie UCC, per migliorarsi

UCC, per migliorarsi

Mercoledì 11 Maggio 2016 11:05

Lo scenario del mercato UCC continua a cambiare, con nuovi strumenti e tecnologie disponibili, ma anche con nuove esigenze da soddisfare, per organizzazioni sempre più agili, e che necessitano di investire su soluzioni con ritorni misurabili e interessanti.

Il Forum, fondato otto anni fa, durante questo periodo ha fotografato varie discontinuità:

  • le applicazioni della tecnologia VoIP all’interno delle soluzioni di comunicazione aziendali,
  • le esigenze di semplificazione e integrazione tra i vari canali di comunicazione sia di tipo real time (voce e video) che in differita (mail),
  • la possibilità di sfruttare alcune funzioni come la “presenza” per sviluppare nuove applicazioni organizzative,
  • l’impiego di comunicazioni tipicamente consumer, come quelle basate su chat e instant messaging, nelle aziende,
  • lo sviluppo di nuove architetture di piattaforme e servizi con soluzioni in cloud e ibride.

Ora, queste diverse situazioni si sono sviluppate, ma sono ancora lontane dalla maturità e presentano ampi margini di miglioramento.

Lo scenario UCC é cambiato, perché vi sono nuove tecnologie disponibili, ma anche perché l’ambiente di lavoro si è rinnovato ed è sempre più virtuale e mobile.
Con una parte rilevante dei dipendenti che normalmente lavorano al di fuori di un ufficio tradizionale, i responsabili aziendali devono rivalutare gli strumenti da utilizzare per supportare le comunicazioni a distanza, incoraggiare la collaborazione e incrementare la produttività.

Quello che si è fatto fino ad ora per l’adozione di UCC in azienda non è sufficiente. A partire dai vendor della filiera (piattafome, service provider, system integratori,...), che devono essere più attenti alle esigenze dell'utilizzatore finale dei servizi UCC.

In breve, per migliorare l'adozione di UCC nelle aziendelodola
- i dipendenti devono essere sempre considerati come collaboratori e clienti dei servizi messi a loro disposizione.
- i responsabili devono essere disponibili a fare le opportune analisi e a cogliere le nuove esigenze.

Mentre occorre capire bene ciò che le aziende stanno facendo per supportare i propri collaboratori nel cambiamento e alla ricerca di maggiore produttività, il mercato conferma che le tecnologie di mobile communication, i servizi di conferenza, le applicazioni di collaborazione ed i social networks rappresentano le realtà su cui si intende maggiormente investire.

Ciò che serve ora è decidere, ovvero valutare le aree di miglioramento ed i ritorni collegati a questi investimenti.
Ma, resta fondamentale essere convinti che si tratta di scelte che interessano l’azienda tutta e che tutti devono essere coinvolti, ciascuno per le proprie competenze. Con il preciso obiettivi di cercare - grazie ad un impiego convinto, corretto e diffuso di UCC - ogni possibile area di miglioramento.
Per garantire il successo dei servizi UCC bisogna essere ambiziosi e disposti a condividere una nuova esperienza.

M.M.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Maggio 2016 12:01

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna