Home Notizie Ancora sull’adozione UCC

Ancora sull’adozione UCC

Lunedì 13 Giugno 2016 15:09

Il tema dell’adozione dei servizi UCC è stato trattato sul sito del Forum e di recente è stato oggetto di uno speciale webinar. Nel seguito sono riportate alcune ulteriori riflessioni.

Per quanto riguarda il tema dell’adozione dei nuovi servizi da parte delle aziende utenti finali il Forum UCC+Social ha proposto uno specifico programma di sviluppo, che può essere costituito da queste parti:

  • la presenza di figure aziendali del tipo “ambasciatori” della Comunicazione Collaborativa,
  • la definizione di incentivi per migliorare l’impiego di UCC da parte degli utenti finali,
  • l’impiego efficace di vari strumenti di supporto:
  • cruscotti per verificare livelli e modalità di impiego e per gestire le metriche giuste,
  • questionari di supporto all’avvio del progetto, che possono servire anche per informare il personale,
  • portali web e/o social network per supportate sessioni di sensibilizzazione, formazione, informazione e coinvolgimento.

Il tutto per favorire la massima creatività e propositività dal basso delle organizzazioni.

Una nostra recente indagine - predisposta per capire il processo di adozione e sviluppo di soluzioni UCC (ovvero, come coinvolgere la struttura aziendale, come misurare il successo del progetto, la motivazione e la formazione degli utilizzatori finali dei servizi) - ha evidenziato come sia fondamentale favorire l'adozione più capillare possibile dei nuovi servizi UCC nelle organizzazioni e come occorra far leva sulla accettazione dal basso.

I "lavoratori agili" stanno trasformando l'impresa. Creano e condividono idee e contenuti rapidamente, interagiscono con i colleghi all'interno e all'esterno della loro organizzazione da qualsiasi luogo; lavorano secondo orari e ritmo in gran parte scelti da loro stessi e intendono utilizzare i dispositivi digitali che preferiscono.

adoption

La produttività è strettamente collegata all'utilizzo di un sistema efficiente, che organizza il lavoro e che non entri in crisi a causa dell'assenza o della lontananza di persone che devono approvare una particolare attività o collaborare affinché si svolga tale attività.
Con la corretta adozione delle tecnologie UCC si realizza la Communication-Enabled Business Processes (CEBP), che agisce sulla cattiva comunicazione che rallenta i processi di business.
Infine, questo genere di innovazione può produrre effetti benefici sia per le aziende (produttività e attrattività), sia per i dipendenti (bilanciamento esigenze casa-ufficio, minori costi di viaggio). E dare una utile iniezione di fiducia.

In conclusione, l’adozione:

  • non va vista come un costo, ma come un’opportunità
  • nell'applicazione richiede particolare attenzione e strategia
  • necessita di uno sforzo comune tra fornitore e azienda co-protagonisti
  • aiuta a mantenere il focus sugli investimenti in UCC
  • migliora l’esperienza degli utenti-clienti
  • ha effetti positivi sul clima aziendale
  • promuove comportamenti virtuosi da parte delle persone
  • guida a nuove scelte di sviluppo nelle comunicazioni aziendali.

Per sviluppare con successo programmi di adozione l'interlocutore ideale in azienda é un "manager con capacità di coaching".

Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Giugno 2016 15:47

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna