Home Notizie Pensare Agile

Pensare Agile

Sabato 09 Novembre 2019 15:12

La vera sfida delle organizzazioni agili non è più quella tradizionale di confrontarsi e sconfiggere i concorrenti, ma, invece, è quella di costruire relazioni uniche con i propri clienti attraverso capacità di interazioni e servizi che nessun altra azienda è capace di realizzare.

Una recente ricerca di Gallup ha messo in evidenza come vi siano forti distinzioni tra le aziende che implementano una metodologia Agile senza modificare la loro struttura organizzativa e quelle che sono di fatto agile, perché hanno cambiato la loro cultura organizzativa.
Infatti, solo il nuovo mindset agile fa in modo che si intenda l’organizzazione come un insieme capace di rispondere veramente ai bisogni dei clienti in tempo reale.

Tutto ciò ribadisce il concetto che implementare agile attraverso una metodologia tipo Scrum non garantisce all’organizzazione di diventare agile e di costruire i benefici che il mindset agile offre.
Inoltre, le organizzazioni che non partono dal mindset agile non sono in grado ed utilizzare bene le tecnologie e di comprenderne appieno i vantaggi che esse possono offrire.

L’avvertenza, a chi intraprende la strada dell’agility organizzativa, è proprio quella di partire dal mindset ed implementarlo come fondamenta di una nuova cultura organizzativa.

Un buon esempio di azienda agile è certamente rappresentato da Buffer.logo buffer
La società è costituita da un team completamente distribuito, di una ottantina di persone che vivono e lavorano in 15 paesi in tutto il mondo. Quindi, di fatto non hanno una sede ed operano in smart working h24 7/7.
Buffer ha prodotto un social media manager, software che supporta 75.000 clienti nel creare e curare il loro brand sui social media.
Si sono impegnati fin dall’inizio per costruire uno dei luoghi di lavoro più unici e soddisfacenti ripensando molte pratiche tradizionali.

Fabio Lisca

agiail

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Novembre 2019 10:56

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna