Home Notizie Con l’AI più opportunità

Con l’AI più opportunità

Giovedì 14 Novembre 2019 15:01

Secondo molteplici studi pubblicati nell’ultimo anno (MIT, IDC, Gartner), l’Intelligenza Artificiale rappresenta una priorità strategica per oltre il 90% dei CEO intervistati; tuttavia solo 1 azienda su 20 ha avviato progetti trasformativi in produzione, mentre circa il 60% sta conducendo solo sperimentazioni anche se su più fronti.

Nel corso di un recente incontro, IBM ha precisato che per sfruttare il pieno potenziale dell'Intelligenza Artificiale (IA), le organizzazioni debbano utilizzare dati eterogenei (strutturati e non) provenienti da fonti e sistemi diversi, adottare i migliori strumenti e piattaforme disponwatsonibili (a partire da quelle Open) e esercire modelli in ambienti differenti a seconda dei requisiti tecnici e normativi (in cloud, ma anche on premises).

Durante la giornata è intervenuta Beth Smith, General Manager Watson AI, che ha illustrato i trend di mercato, le evoluzioni tecnologiche e come importanti aziende del panorama internazionale stanno sfruttando a pieno il potere dell'Intelligenza Artificiale.

Tramite casi di successo concreti, demo, e approfondimenti tecnologici e metodologici i partecipanti sono stati immersi nel mondo di chi sta già trasformando la propria azienda con l'AI.

Una convinzione: l’introduzione dell’AI produce più effetti su nuove opportunità di fatturato che sulla riduzione dei costi.

Vi possono essere tre ambiti applicativi di Watson:
- Customer Care
- Data Discovery
- Risk Management

Per il primo ambito sono stati portati questi esempi di realizzazioni:

  • Virtual Assistant, oppure chatbot. Si fa riferimento al caso AIMaC
  • Virtual Agent, oppure IVR conversazionale. Si fa riferimento al caso Wind Tre
  • Expert Advisor, si fa riferimento al caso Plusplus24.
Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Novembre 2019 10:52

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna