Home Notizie La Guida per sperimentare lo Smart Working

La Guida per sperimentare lo Smart Working

Lunedì 09 Dicembre 2019 08:48

In prossimità delle festività natalizie si propone la lettura di questa guida, uno strumento facile e veloce che permetterà di sperimentare lo smart working in azienda in totale autonomia. 7 cose da fare per avviarlo, leggete come!

Gli amici Smartworking srl mi hanno inviato “La Guida per Sperimentare lo Smart Working” e mi ha chiesto un parere, anche per condividere la sua consultazione all’interno del Forum UCC, ovvero in un contesto di persone ed aziende sensibili e interessate al tema.guida
Ho letto con curiosità il documento, che mi è parso particolarmente utile per supportare le organizzazioni in momenti topici, verso la concreta applicazione del Lavoro Agile.
L’approccio è quello corretto: si parlare di sperimentazione perché lo scopo è quello di provare sul campo e, in taluni casi, anche tornare indietro sulle scelte e non avviare il progetto. Chiaramente, se l’iniziativa continua la guida accompagna la fase di avvio, ma può essere anche utile per smuovere i progetti impantanati e favorire un loro migliore rilancio.
Nel documento sono stati individuati sette punti, che mi sembrano trattati in modo completo.
Nella prima parte, la guida propone la costituzione di un team di lavoro e l’uso di uno specifico modello, lo Smart Working Canvas, da loro ideato per capire come si colloca l’organizzazione, quali sono i suoi punti deboli e gli aspetti su cui fare leva per avere successo con il progetto di Smart Working.
Inoltre, mi piace evidenziare il punto dedicato al workshop di formazione, che affronta le seguenti domande:
- cosa vuol dire lavorare smart?
- cosa si può fare, non si può fare e perchè?
- quale la giornata ideale dello smartworker?
Infine, è altrettanto interessante la parte in cui viene trattata la comunicazione all’interno dell’organizzazione coinvolta dalla sperimentazione. Perché occorre non far sentire nessuno escluso dal progetto di Lavoro Agile e serve garantire adeguata trasparenza di quanto viene svolto.
Nell’inviarmi la guida Federico Bianchi ha voluto precisare che “attraverso la divulgazione mirata di tale documento si agevola la costruzione di una relazione, perché lo Smart Working non è un progetto ma un processo”. Affermazione su cui mi trovo molto d’accordo.
Non resta che augurare buona consultazione della “Guida per Sperimentare lo Smart Working”!

freccia3bullet arancio LINK per consultare la GUIDA

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Dicembre 2019 15:17

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna