Home Notizie Promuovere spostamenti sostenibili

Promuovere spostamenti sostenibili

Mercoledì 04 Agosto 2010 15:16

Il Bilancio di Sostenibilità 2009 di Telecom Italia, pubblicato a maggio 2010, nella sessione dedicata agli “stakeholder esterni” presenta un interessante capitolo sul tema: ”Come il settore dell’Information Technology può contribuire a costruire un futuro migliore - Ambiente”.

Dal paragrafo “Mobility Management”.
…Telecom Italia ha avviato il progetto Mobility Management per ridurre l’impatto ambientale degli spostamenti casa-lavoro per contribuire a migliorare la qualità della vita dei dipendenti, in particolare nelle città italiane con mobilità urbana difficoltosa e forte inquinamento atmosferico.
Su Intranet  è stato creato uno spazio dedicato alla mobilità dei dipendenti offrendo informazioni, sevizi, e raccogliendo pareri e suggerimenti, al fine di promuovere abitudini di spostamenti sostenibili….

Link al "Carbon Meter",calcolatore di CO2, per misurare le emissioni di anidride carbonica nel corso di alcune attività.

Dal paragrafo “Telecom Italia come parte della soluzione”
…L’ICT può svolgere un ruolo significativo alla lotta al cambiamento climatico attraverso la promozione e diffusione di prodotti e servizi che stimolano comportamenti in grado di ridurre o eliminare le emissioni di gas serra generate da spostamenti di persone e oggetti sul territorio. In generale, i progressi nell’ICT favoriscono la sostituzione di prodotto fisici e servizi tradizionali con prodotti e processi digitali.
…E’ stato stimato che 100milioni di audioconferenze al posto di spostamenti fisici porterebbero al risparmio di più di 2milioni di tonnellate di anidride carbonica emessa, che 10milioni di telelavoratori che lavorassero anche solo 2 giorni della settimana da casa, comporterebbero un risparmio di quasi 11milioni di tonnellate di CO2
… Nel 2009 in Telecom Italia, sono state effettuate circa 2000 videoconferenze, tra le sedi di Roma e Milano, circa 5.700 multi-videoconferenze e 18.000 audioconferenze fra più sedi aziendali.
In aggiunta a queste, gestite in maniera centralizzata, un gran numero di videoconferenze e audio conferenze hanno continuamente luogo in azienda fra risorse abilitate all’utilizzo autonomo di postazioni dipendenti.
L’utilizzo di questi sistemi permette di evitate consistenti emissioni di anidride carbonica e altri inquinamenti connesse all’utilizzo dei mezzi si trasporto.
…A ogni videoconferenza prendono mediamente parte circa 10 persone, e la metà di queste avrebbe viaggiato per partecipare all’incontro.
Si può stimare, per le sole videoconferenze realizzate tra le sedi direzionali di Roma e Milano, una mancata emissione complessiva pari a 1.200 tonnellate di anidride carbonica. Ogni persona in movimento sulla direttrice Roma Milano comporterebbe un impatto di circa 120 kg ed ogni evento sostituito risparmierebbe non meno di 600 kg. (la stima è realizzata sul solo traffico aereo – fonte GHG Protocol).

Leggere Bilancio di Sostenibilità 2009 di Telecom Italia

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Agosto 2010 15:57

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna