Home Notizie Dopo lo IAB Forum

Dopo lo IAB Forum

Venerdì 05 Novembre 2010 11:58

In questi giorni si è svolto a Milano lo IAB Forum, manifestazione di successo (10mila visitatori in due giorni) e utile per capire come le Agenzie di comunicazione e pubblicità stanno proponendosi nel marketing digitale on line dell’era web 2.0.

Dalla manifestazione è risultato che le Agenzie specializzate lo stanno facendo in modo convinto, nelle diverse fasi del processo: ascolto, reputazione, persuasione, ingaggio e acquisizione del cliente. Inoltre è risultato evidente che chi fa progetti di marketing sui Social Media tende a gestire la relazione completamente in digitale e conta su una crescente integrazione tra le piattaforme. In breve è un mondo che sta uscendo dai beta test e che ora sta lavorando al fianco i grandi investitori in comunicazione e pubblicità.
Ovviamente questo sviluppo si accompagna al fenomeno dei social network, caratterizzato non solo dai numeri degli utilizzatori (dagli oltre 500 milioni di utenti consumer di Facebook ai 60 milioni di iscritti professionali di LinkedIn.), ma anche dall’elevato tempo che gli stessi passano on-line.



I cambiamenti web 2.0 interessano anche le aziende.
Le tradizionali gerarchie gestionali tendono a scomparire, man mano che i dipendenti - coinvolti dal social networking - diventano proattivi e ambasciatori dell’azienda.
Anche se sui SN aziendali lo IAB Forum non ha presentato specifiche proposte e realizzazioni, oggi è ancor più realistico pensare che sia questo tipo di sviluppo della comunicazione a trasformare le organizzazioni. Attraverso una contagiosa adozione di analoghi modelli di collaborazione.  
A proposto di innovazioni contagiose, non può essere oggi trascurata la "tavoletta" (iPad di Apple) e, durante lo IAB, si sono viste alcune applicazioni: per l'editoria, i creativi, le attività commerciali e gli analisti. Siamo appena agli inizi di un mercato di device e applicazioni che sembra non essere solo una moda.     
     

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Novembre 2010 20:01

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna