Home Notizie UCC: una truffa?

UCC: una truffa?

Mercoledì 01 Dicembre 2010 11:53

La UC manca di un chiaro business case e non può competere con la tecnologia consumer-driven, afferma Gartner.

Parlando durante un dibattito sulla UC al recente Gartner Symposium a Sydney, l’analista Nick Jones ha sostenuto che la UC è "la più grande truffa dopo Ponzi", perché questa tecnologia non ha una chiara definizione".
Ha affermato: "ora vi do la vera definizione: la UC è l'insieme di cose che un venditore vuole vendervi,"
Jones ha inoltre detto che un altro grave inconveniente della UC è che l'industria é frammentata, con nessun produttore alla guida del cambiamento.
"Nessun venditore rappresenta un punto di riferimento in questo settore", ha detto. "La UC è da aggiornare e sarà sempre da aggiornare.. la consumerizzazione vince e vincerà sempre. Guardate, invece, alle tante novità interessanti nel settore consumer."
Usando gli esempi di Skype e Twitter, Jones si è dichiarato d’accordo con le recenti affermazioni che la UC è stata condizionata e ha detto che la consumerizzazione dell' IT ha portato ad una base più ampia di applicazioni delle tecnologie, con la generazione Y a guidare lo sviluppo.
"Perché si vogliono intrappolare le persone giovani con le comunicazioni dei dinosauri, quando essi già impiegano qualcosa di meglio? La maggior parte dei sistemi di UC non possono nemmeno mostrare tweets"
Secondo Jones, la UC non è realistica perché non comprende i servizi di micro-blogging e molte forme di comunicazione aziendale non hanno potuto essere unificate in modo olistico.
"E’ irrealizzabile", ha detto. "Anche se era una buona idea, non può funzionare ... SMS e MMS non possono essere unificati, pertanto non è possibile unificare tutto il necessario per unificare". 

 Leggere articolo pubblicato da Computerworld



Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna