Home Notizie Contenuti e reti

Contenuti e reti

Mercoledì 16 Febbraio 2011 13:10

Gli interessi degli operatori telefonici e dei fornitori di contenuti hanno raggiunto il massimo livello di divergenza

Durante una intervista al Financial Times (vedere sotto), l'amministratore delegato di Telecom Italia Franco Bernabè ha dichiarato che i fornitori di contenuti - come Google, Facebook e Apple - devono contribuire alle spese per lo sviluppo della rete internet e non possono continuare a sfruttarla gratuitamente,
Telecom Italia può fornire nuovi servizi di qualità ai content provider per servire meglio i consumatori, ma  questi servizi devono essere remunerati.

”Content providers were heavily using our networks but just don’t contribute to the development of our networks”. ” We can provide new services – higher quality services – to the content providers for serving their customers better,” Mr Bernabè said. “And of course, these services will be remunerated.”
Andrew Parker in Barcelona and Stanley Pignal in Brussels - February 13 2011 19:05

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna