Home Notizie Focus Experts’ Guide: UCC

Focus Experts’ Guide: UCC

Martedì 12 Luglio 2011 14:41

Il mercato UCC è "incandescente" e l'interesse aumenterà in modo esponenziale nei prossimi anni. Se la vostra azienda sta pensando all’UCC non è sola. Un recente sondaggio negli Usa ha rivelato che più della metà degli intervistati hanno adottato IP- PBX, che li rende i primi candidati per UCC, e il 45% sta cercando di incrementare l'adozione di strumenti di UCC - in particolare telepresenza e videoconferenza (47%).

Nel seguito é riportato qualche spunto dalla ricca “guida” prodotta da Focus Research (giugno 2011)

Unified Communications (UC) non è un prodotto, ma è una strategia.

La funzione principale di un sistema di UC è la possibilità di gestire conversazioni vocali con i seguenti componenti aggiuntive:
• Presenza / IM
• Conferenza (audio e / o video)
• Mobilità (soluzione per integrare telefoni cellulari)
• CEBP (comunicazioni-enabled di applicazioni aziendali) / APls (application programming interfaces)
• Possibilità di estendere le comunicazioni ad altre applicazioni

Virtualmente tutti i sistemi ora gestiscono le chiamate con un software, ma non tutti propongono tali funzioni disaggregate dall'hardware. La maggior parte dei fornitori proviene dal'Area della telefonia.
Ci sono altre due categorie d'offerta:
• Area della messaggistica, che include IBM e Microsoft
• Area Business-apps, meno matura, include Oracle, SAP e SalesForce.com.

Le principali tendenze nel 2011 sono mobilità, social, video e collaborazione.

La mobilità non è particolarmente nuova. Dato il successo di iPhone, l'idea di rendere le comunicazioni aziendali fruibili in movimento è una tendenza importante, che si sta ampliando. Tuttavia, questa crescita continua in effetti è sempre più profonda - per esempio, ora che molti smartphone dispongono di una webcam frontale, l'integrazione della mobilità in una soluzione enterprise per le videoconferenze è un dato di fatto.

Come i social network e UCC si integrano nel modo migliore è ancora oggetto di dibattito. Ci sono due tendenze di fondo. In un caso si utilizzano i social network per monitorare un marchio e/o per ricercare opportunità potenziali. Le reti sociali sono così integrate in un contact center e gli operatori sono in grado di monitorare diversi servizi per il proprio marchio o anche per marche concorrenti e cercano di capire il sentimento e le opportunità potenziali. L'altro approccio è quello di integrare le reti sociali in un ambiente UCC - per esempio tweeting "Io sono a pranzo" con conseguente impostazioni dell'invio di chiamate alla casella vocale.

L’uso del video è in aumento ed un numero via via crescente di dispositivi é dotato di funzionalità video. Il video comprende full-motion, video a due direzioni, così come un semplice invio di immagini (a volte considerato come 'collaborazione'). Video utilizzato per una rete interna con sale per video conferenze, ma ora che i desktop e i dispositivi mobili (telefoni e tablet) sono abilitati al video; il desiderio e la capacità di usare il video sta crescendo enormemente. Ogni vendor dispone di una gamma d'offerta con funzionalità video, ma i limiti sono in genere dovuti alla capacità della rete e a vincoli di interoperabilità.

La collaborazione è una parola con un ampio significato, ma nel contesto di UCC si riferisce generalmente ad audio e/o videoconferenza, desktop sharing, push presentazioni in ppt e lavagne virtuali. In pratica gli strumenti che forniscono ai dipendenti conoscenze per lavorare assieme anche se operano in realtà organizzative diverse e geograficamente distribuite.

bullet-arancio Leggere il rapporto (pdf)

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Luglio 2011 08:11

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna