Home Notizie Da Barcellona 2012

Da Barcellona 2012

Martedì 28 Febbraio 2012 19:02

Brevi note delle principali novità al Mobile World Congress

Telecom Italia
Franco Bernabè ha dichiarato che, di fronte al fatto che la componente voce rappresenta il 20% del traffico e l’80% del ricavi, mentre i dati incidono per il 20% dei ricavi e per ben l’80% del traffico sulle reti mobili, occorre pensare a “pagamenti mobili per tornare alla redditività nel traffico internet”.
Gli operatori mobile e la Gsm Association puntano su due tecnologie: l'Nfc, la Near Field Communication, e i Rcs, Reach Communication Systems.
Nfc sarà uno standard per i servizi di pagamento innanzi tutto, ma sarà anche una piattaforma per nuove applicazioni, ad esempio nel campo della sanità e della pubblica amministrazione digitale.
Le Rcs sono tecnologie di comunicazione arricchita e piattaforme di integrazione, come per i servizi di instant messanging, tipo whatsapp, che di fatto stanno sostituendo gli sms e che sono gratuiti. 
Secondo la Gsm Association diversi operatori lanceranno servizi Rcs 5.0 nel 2012, su terminali dei principali produttori, Apple escluso. Rcs 5.0 integra funzioni di cloud storage, geolocalizzazione e videochiamate nei terminali; dovrebbero essere servizi di qualità migliore e più diversificati rispetto a quelli offerti oggi dagli over the top.

Nokia
Sul versante dei terminali, molte le novità annunciate da Nokia, ma importante soprattutto la conferma del “matrimonio” con Windows Phone, che di fatto crea un terzo polo di offerta accanto a quelli consolidati di Apple/iOs e Google/Android.
Nuovi Lumia, tra cui lo smartphone 900, prodotto di punta basato su Windows Phone 7. Dispone di Nokia Reading, app per leggere giornali e libri. Ha fotocamera frontale per Skype.
Nuovi Asha 302, 202 e 203 (sistema operativo S40), di fascia bassa (prezzo 60 euro), permettono di utilizzare le app s40, giochi e produttività. Si può navigare e connettersi a Facebook e Twitter. Il modello 302 supporta Microsoft Exchange ed è uno smartphone senza touchscreen.

Samsung
Il Galaxy Note 10.1 (prezzo circa 700 euro) è uno smartphone-tablet basato su Android 4.0 Ice Cream Sandwich e motorizzato con un processore dual core da 1,4 GHz. Con schermo da 5,3 pollici e capacità multi-tasking e scrittura a display tramite pennino S-Stylus Pen.
Samsung ha presentato a Barcellona anche una serie di smartphone (piattaforma Android versione 2.3) destinati alla fascia medio-bassa del mercato. I Galaxy Ace 2 e Galaxy mini 2 (300 euro il primo e circa 180 euro il secondo) dispongono di ChatON, che permette di collegarsi con altri utenti di smartphone, qualunque sia la piattaforma, in un'unica community di messaggistica istantanea.
Infine Beam è uno smartphone professionale che ha un mini proiettore integrato per visualizzare immagini di circa 50 pollici.

Intel ha annunciato collaborazione per smartphone e tablet con ZTE: il primo dispositivo mobile di ZTE basato su Intel arriverà nel secondo semestre del 2012.

Non vi sono grandi novità sul fronte dei tablets, vista l'assenza a Barcellona dei tre principali player di mercato, Apple, Amazon e Barnes&Noble, con iPad, Kindle Fire e Nook, che rappresentano quasi l'80% del mercato. Va comunque segnalata la novità di Asus che integra smartphone, tablet e netbook (lo smartphone si abbina al tablet PadFone Station da 10.1 pollici, e quest’ultimo diventa un netbook se collegato alla PadFone Station Dock).

Nel 2011 nel mondo sono stati venduti 427 milioni i cellulari (dati IDC).


Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Marzo 2012 10:05

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna