Home Notizie Come impiegare le soluzioni di UC&C per aumentare la propria produttività e competitività?

Come impiegare le soluzioni di UC&C per aumentare la propria produttività e competitività?

Mercoledì 24 Marzo 2010 11:54

Ing. Alessandro Greco

Il modo di comunicare sia a livello personale che nel mondo business è cambiato radicalmente negli ultimi 10 anni, le comunicazioni da semplice scambio di fax e conversazioni audio telefoniche grazie all'introduzione del VoIP e all'evoluzione del fenomeno Internet ha cambiato radicalmente il modo in cui si comunica e in cui si può  collaborare, accorciando le distanze, aprendo da un lato nuove opportunità ma al tempo stesso esponendo le imprese a nuovi rischi e minacce.

Di seguito una slide che prova a sintetizzare i principali elementi di innovazione che hanno caratterizzato l'evoluzione delle comunicazioni aziendali e personali nell'ultimo decennio e i principali trend di innovazione, ovvero video ad alta definizione , mobilità, portabilità su qualunque terminale delle applicazioni, nuovi modelli di business  (Cloud, SaaS); la sfida maggiore sarà quella di dover garantire qualità e livelli di servizio elevati o confrontabili al mondo tradizionale, impiegando una infrastruttura di rete IP (Internet) come piattaforma che come noto non nasce per offrire servizi con qualità garantita.

 

 

Tenendo conto di questa evoluzione che sta caratterizzando il nostro tempo è necessario prendere coscenza delle opportunità e dei rischi a cui le imprese oggi sono esposte.

Le opportunità risiedono nella possibilità di abbattere i costi di comunicazione interni ed esterni all'azienda,  semplificare ed ottimizzare le proprie infrastrutture di rete,  aumentare la produttività lavorando in modo molto più flessibile rispetto ad un tempo, ridurre i costi di trasferta impiegando maggiormente la comunicazione visuale, far leva sulla diversità e sulla globalizzazione potendo far collaborare team di professionisti in differenti parti del mondo in modo efficace e relativamente economico, offrire maggiore semplicità nell' introduzione di nuovi servizi innovativi, utilizzare reti aperte e protocolli standard, poter raggiungere clienti e creare sinergie con partner in differenti parti del mondo,  migliorare la qualità del lavoro e la collaborazione interna dei propri dipendenti nonchè la  soddisfazione personale nel lavoro che si svolge.

Quali sono i rischi ? I rischi sono moleplici, quello maggiore è di partire in ritardo rispetto ai paesi con maggiore produttività del nostro con l'effetto di allungare ulteriormente le distanze diventando in futuro sempre più arduo poter competere con realtà molto più efficienti, più veloci nel prendere decisioni, più flessibili ad adeguarsi alle variabili del marcato e dell'economia, allontanare talenti e professionisti che andranno a cercare altrove ciò che non trovano in azienda o nel proprio paese perchè percepiranno la prorpia una realtà arretrata e con pochi stimoli, lenta , burocratica e che  fatica a prendere decisioni e  rispondere in modo efficace alle dinamiche e alle esigenze dei mercati.

Il rischio maggiore è l'impoverimento culturale, l'impigrimento, la perdità della determinazione e volontà di essere competitivi e vincenti in un mondo sempre più globale dove lavorare in squadra condividendo in modo chiaro e veloce obiettivi e criticità diventerà sempre più l'elemento di differenziazione per poter essere dei vincenti.

L'ultimo rischio che si vuole evidenziare è  quello di introdurre nelle aziende nuove tecnologie per poi non usarle o peggio usarle nel modo non corretto, magari usando i nuovi strumenti di comunicazione nel modo  in cui si usavano i vecchi, questo implicherebbe non beneficiare dei vantaggi che i nuovi strumenti di collaborazione possono portare in azienda o che hanno promesso.  Quindi le nuove tecnologie di comunicazione devono essere impiegate per introdurre innovazione nei processi sia interni all'azienda che verso l'esterno nel creare nuove sinergie verso clienti, partner e fornitori.

Nelle prossime edizioni saranno presentati esempi sia per capire come poter impiegare lo UC&C per far leva sull'innovazione dei processi esterni ed interni all'azienda e su come poterli valutare a livello di management, e per i più "smanettoni" alcuni approfondimenti su tool di gestione che possono supportare l'analisi e lo stato di salute delle proprie infrastrutture di rete ICT, per individuare meglio le criticità , dove investire,  adottando una pianificazione proattiva.

(prima parte)

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Marzo 2010 17:10

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna