Home Notizie Cius e Flare sopravviveranno?

Cius e Flare sopravviveranno?

Mercoledì 11 Aprile 2012 16:34

Nel mondo della consumerizzazione BYOD, ci si chiede per quanto tempo Cisco e Avaya venderanno ancora i propri tablet Cius e Flare.

In LinkedIn sul gruppo Unified Communications Professionals Forum una interessante discussione su LinkedIn ha affrontato questo tema. Nel seguito riportiamo qualche commento.

Avaya e Cisco hanno espresso la loro intenzione di migliorare, sviluppare e ampliare le competenze nella parte di sviluppo software. Ciò in quanto si riconosce che l'esperienza software sarà sempre di più il fattore chiave nel mercato UC.
Il modello di Apple è interessante: controllare l'hardware, controllare l'ambiente, produrre una elevata esperienza d’utente.

BYOD non è una moda, è il futuro come lo sono un insieme di dispositivi sia per uso generale che per specifiche funzioni. I dispositivi sono solo dei mezzi, e si può pensare davvero che i consumatori abbiano aspettative inferiori nella loro vita personale piuttosto che in quella aziendale? Ricordiamoci che non è passato molto tempo da quando la gente diceva che i telefonini erano adatti alle imprese, ma quanto di business c’è oggi nel cellulare?

La logica BYOD inizia a livello del consumatore, e quelli che preferiscono dispositivi con potenza sufficiente e con caratteristiche di sicurezza si trovano a ragionare in sintonia con la loro azienda.

Il confine artificiale che l’offerta ICT ha creato tra business e consumer è stato violato. Gli utenti finali non fanno questa distinzione.

Perché Cisco e Avaya vendono prodotti enterprise? Perché i prodotti BYOD non hanno la stessa capacità gestionale e le funzionalità di sicurezza. Oggi.
Anche se le attuali offerte tablet di Cisco e Avaya hanno un loro mercato, tuttavia non è il caso di scommettere sull'esistenza a lungo termine di questi tablet.

Molto dipende anche da ciò per cui il dispositivo è utilizzato. Se si tratta di servizi di comunicazione generali sarà molto difficile opporsi al fenomeno BYOD.
Se, invece, Cisco e Avaya proporranno i loro tablet per impieghi specifici sarà loro possibile mantenere quote di mercato interessanti.

Si stima che la percentuale di iPads e tablet Android acquistati con budget aziendali sia oggi al di sotto del 10% del totale. Pertanto, un numero rilevante é da considerare come "dispositivi personali".

L’offerta di dispositivi di telecomunicazioni tenderà a diminuire, così come è accaduto in ambito PC, dove anche IBM è uscita da questo business.
Il nuovo mondo dei vendor si presenta come un sistema a più livelli e i venditori di UC non sopravviveranno a lungo se pensano di poter proporsi con tutti i componenti verticali. Devono adeguarsi e adattarsi al nuovo mondo.

A Cius e Flare manca il “sex appeal” e sono in pochi a considerare questi dispositivi come loro tablet personali.

BYOD rappresenta un problema per Cisco e Avaya.
L'approccio opposto è seguito da Microsoft. Certo, lavora con Polycom e telefoni Snom se il mercato lo desidera, ma in realtà spinge il client Lync.

I produttori di hardware telephony come Cisco e Avaya potranno continuare a fare margine sui dispositivi end-point ancora per poco tempo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 11 Aprile 2012 16:50

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna