Home Notizie Creare reti professionali

Creare reti professionali

Giovedì 25 Ottobre 2012 13:27

I responsabili risorse umane ragionano sul capitale umano concentrandosi sul singolo, ma la verità è che è la rete degli addetti nel suo complesso che fa crescere le prestazioni, non solo l'individuo.

Le aziende che guardano allo sviluppo mantengono ogni dipendente impegnato, cercando soprattutto di farlo collaborare con i membri dei team più opportuni. Mentre i loro responsabili restano concentrati sugli aspetti da migliorare, per accelerare la velocità della loro attività e per costruire organizzazioni ad alte prestazioni.
La novità non é solo che l'individuo viene posto al centro, rispetto alla tradizionale posizione che si focalizzava sul team, ma che la persona viene valorizzata per le sue competenze e spinta ad operare nel network più opportuno per condividerle e accrescerle.

Nel filmato "Drive - The Suite Life" si vede come i dirigenti Bladzco per rispondere ad una opportunità di crescita internazionale, acquisiscano visibilità sui principali talenti, che è necessario per la crescita all'interno dell'organizzazione, e li mobilitino per favorire la crescita, mentre assicurano che il core business rimanga solido, grazie all'attuazione di una forte leadership nelle strategie di sviluppo e di pianificazione.

Occorre mettere al centro le persone (Social HR), con tre punti di particolare attenzione:

  1. coinvolgere e attivare i collaboratori nella gestione delle iniziative,
  2. allineare e collegare le persone per accelerare i flussi operativi,
  3. curare e far crescere le conoscenze individuali e quelle collettive.

Cosa ne pensate?

Vedere su YouTube

Ultimo aggiornamento Mercoledì 31 Ottobre 2012 09:18

Commenti  

 
0 #1 2012-11-07 12:55
Mi sembra un ottimo spunto.
Ci sono esperienze in proposito che possano essere studiate?
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna