Home Notizie Esperienza di utente e Byod

Esperienza di utente e Byod

Mercoledì 28 Novembre 2012 15:19

La produttività aumenta quando tutti gli strumenti di comunicazione sono integrati e quando l'attenzione sull'esperienza d'utente condiziona le scelte del modello BYOD.

Recenti studi dimostrano che il dipendente di una società in media si sposta con tre dispositivi mobili impiegati per le attività di lavoro e, per alcuni, i telefoni cellulari sostituiranno i telefoni fissi (da scrivania) entro i prossimi due anni. Ciò indica una forza lavoro che è sempre più mobile, in una organizzazione che permetterà ad ogni singolo utente di accedere alle comunicazioni unificate, a servizi e ad applicazioni indipendentemente dal fatto che il dispositivo preferito sia un tablet o uno smartphone.
Fino ad ora, le imprese hanno affrontato il tema BYOD dal punto di vista dei modi migliori per proteggere e gestire l'ampia gamma di dispositivi, di reti e applicazioni che sono disponibili per i dipendenti.
Questo atteggiamento può portare le imprese a trascurare una questione molto importante: i vantaggi derivanti dal BYOD possono essere disattesi se gli utenti finali non sono in grado di utilizzare un'esperienza coerente.

Ciò solleva una serie di interrogativi.
Cosa dovrebbe comportare l'esperienza di ogni singolo utente?
Quali sono le sfide che si devono affrontare per soddisfare tale esperienza e come le imprese possono consentire a più dispositivi di migliorare la produttività e la collaborazione, piuttosto che contrastare tale fenomeno?

Affinché l'esperienza di ciascun utente possa funzionare, l'approccio BYOD deve fornire:

Una identità unificata - Gli utenti finali devono essere in grado di gestire le opzioni di contatto ed essere in grado di accedere alle proprie informazioni di contatto attraverso il cloud indipendentemente dal dispositivo che utilizzano.

Accesso da tutti i dispositivi – L'ampia gamma di dispositivi mobili a disposizione dovrebbe agevolare la comunicazione, piuttosto che complicarla. Tutti i servizi di comunicazione devono essere accessibili da tutti i dispositivi, tra cui laptop, cellulare, telefono fisso o tablet.

Video HD e voce - Un'esperienza coerente dovrebbe migliorare la qualità delle comunicazioni con video HD e chiamate vocali.

Un altro elemento importante è la sincronizzazione in tempo reale. Questo farà sì che i calendari e le agende siano regolarmente aggiornati e rimangano aggiornate senza aggravare l'utente da una grande quantità di informazioni duplicate.

Ma in Italia é praticato praticato.

L'impiego del BYOD in azienda é un fenomeno ancora poco presente.
Secondo il campione analizzato dall'Osservatorio del Politecnico di Milano solo il 17% degli intervistati dichiara di usare propri device.
tav mi

Le imprese devono dedicare attenzione e valutare l'interfaccia utente per assicurarsi che esse abbiano design ottimale per l'interazione, usabilità e interfaccia utente senza soluzione di continuità, in modo che tutto possa essere perfettamente coordinato e collaborato. Tutto ciò non è così semplice come può sembrare. L'integrazione di più applicazioni UC attraverso diversi desktop e dispositivi mobili è complicata. Essa richiede una soluzione che sia in grado di unificare tutti i protocolli di telecomunicazione e di riconoscere i diversi dispositivi e le loro piattaforme.

Nonostante le sfide, se il BYOD garantisce la singola esperienza d'utente per l'insieme degli addetti mobili, le società possono essere certe che le comunicazioni mobili, unificate e di collaborazione possono essere utilizzate al meglio del loro potenziale.
La produttività aumenta quando tutti gli strumenti di comunicazione sono integrati tra i diversi "punti di contatto".

Tratto da "Single User Experience is the Heart of BYOD" UCStrategies

Ultimo aggiornamento Mercoledì 28 Novembre 2012 15:56

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna