Home Notizie Il potenziale dei team virtuali

Il potenziale dei team virtuali

Martedì 18 Dicembre 2012 16:59

Uno studio, promosso da Siemens Enterprise Communications, si propone di misurare il potenziale non sfruttato delle prestazioni dei gruppi virtuali ed evidenzia alcuni risultati interessanti.

Dallo studio risulta che il 79% degli intervistati lavora "sempre o spesso" in team distribuiti sul territorio, ma solo il 44% considera questo metodo di lavoro produttivo quanto un faccia a faccia  e solo l'8% dispone di un sistema formale per misurare e gestire le prestazioni del team.

Il 43% degli utenti "sempre o spesso" si sentono frustrati o sopraffatti dalla complessità della tecnologie di comunicazione, e solo circa la metà degli intervistati ha una esperienza di successo nello stabilire la fiducia ed il mantenimento di dialogo fluido tra i membri del loro team nel nuovo ambiente virtuale e utilizzando gli strumenti di cui dispongono.

I principali canali di comunicazione impiegati per supportare le attività dei gruppi di lavoro distribuiti restano le mail (93%), le telefonate (89%) e le conference call (79%).
Il 72% dei partecipanti alla ricerca considera che con il supporto del video sia più semplice lavorare in team, ma solo il 34% di fatto lo usa.

siemens tav1

Il 75% degli intervistati pensa che gli addetti dei team abbiamo più probabilità di distrarsi durante le riunioni "virtuali", e secondo il 34% vi è il rischio che i membri del team a distanza non si impegnino adeguatamente.

Leggere "The Untapped Potential of Virtual Teams"

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Dicembre 2012 17:07

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna