Home Notizie La ripresa di Avaya

La ripresa di Avaya

Giovedì 04 Aprile 2013 11:45

In una intervista comparsa su Network World con Kevin Kennedy, CEO di Avaya, si parla di competizione con Cisco e Microsoft, di ritorno sul mercato delle PMI e delle garanzie di continuità e miglioramento del proprio prodotto.

Nel seguito si riportano alcune brevi considerazioni tratte liberamente da questa intervista.

Le soluzioni UCC di Avaya possono essere implementate assieme al server Microsoft Lync e molte aziende potrebbero decidere di adottare entrambe le soluzioni . Nonostante le carenze della piattaforma Lync per la comunicazione in tempo reale, le imprese riscontrano valore in alcune sue caratteristiche e decidono di integrare tali caratteristiche con le soluzioni Avaya.

Relativamente alla possibilità che Lync sostituisca completamente il sistema telefonico, Avaya pensa che ciò non avverrà; inoltre, per quanto riguarda la proposta Microsoft per la  videoconferenza, ritiene che vi siano molto da aggiungere e da integrare prima che essa possa considerarsi una soluzione completa.

Tuttavia, i clienti apprezzano Lync per alcune sue caratteristiche come la messaggistica istantanea e possono impiegare altre caratteristiche come la voce in certe circostanze.
La realtà è che sono le aziende ed i loro dipendenti a decidere quali sono gli strumenti che essi stessi desiderano utilizzare e non si tratterà di una sola soluzione.
Anche per questo motivo si pensa che in molti casi si finirà per essere complementari a Microsoft Lync . Inoltre Avaya si aspetta di condividere soluzioni presso i clienti non solo con Microsoft, questo in quanto ha sposato la adozione di standard aperti per i suoi prodotti di UCC, perché ritiene che sia improbabile per un solo vendor rispondere a tutte le esigenze possibili di un'azienda.

Avaya pensa che essere sul mercato come leader assieme a Microsoft e Cisco sia un importante traguardo, poiché non ci sarà un solo fornitore o un'applicazione ad aggiudicarsi il primato nel mercato UCC. Fintanto che Avaya continua ad innovare e ad avere una proposta diversa e competitiva ci sarà un posto per la sua offerta.

Ad una recente conferenza un analista di MZA ha affermato che Avaya aveva perso una quota di mercato nella telefonia IP tra il 2011 e il 2012 a favore di Cisco. Il CEO di Avaya ammette che questo in parte è dovuto al fatto che la società si era concentrata soprattutto su grandi clienti, in particolare dopo l'acquisizione di Nortel (2009).

Con la presentazione del sistema IP Office, Avaya è ritornata sul mercato più ampio e ha riscontrato che il suo prodotto è competitivo e che consente di riacquistare quote di mercato. Inoltre la recente ristrutturazione del debito consente di aggiornare la propria offerta. Quindi, le aziende clienti non si devono preoccupare, visto che la situazione finanziaria (il margine lordo è migliorato negli ultimi 5 anni) non si traduce in un problema nella continuità e nel miglioramento del prodotto.

Inoltre si iniziano a raccogliere i frutti dell'acquisizione di molte reti aziendali Nortel ed i clienti scelgono Avaya per gestire sviluppi, aggiornamenti e transizioni delle loro infrastrutture.
Avaya supporta programmi BYOD attraverso Flare e ritiene che sia importante la facilità con cui si possono aiutare le persone a fruire dei propri device nell'ambito della rete aziendale.

Del resto, è in atto un cambiamento molto rilevante rispetto a quanto avveniva sino a qualche anno fa, quando la maggiore parte delle vendite riguardavano telefoni tradizionali: oggi l'azienda attiva in media due softphone su PC per ogni telefono che vende.

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Aprile 2013 16:18

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna