Home Notizie UC Broadsoft, visione e mercato

UC Broadsoft, visione e mercato

Sabato 19 Aprile 2014 16:03

L'incontro di recente organizzato a Roma da Broadfost con i partner ha messo in evidenza alcuni aspetti del mercato UCC e le evoluzioni attese per i servizi hosted. Nel seguito alcuni appunti.

bullet-arancio Mercato
Le analisi di mercato mostrano sia come il VoIP è alla base delle proposte dei carrier, sia come tendenzialmente questa offerta non possa contare su un trend significativo. Di fatto, su 26 miliardi di dollari di opportunità per il totale mercato, la stragrande maggioranza del giro di affari è relativo ai servizi UCC: questa è la vera opportunità (fonte IDC).

Secondo le valutazioni di MZA, il mercato europeo dei posti di lavoro hosted nel 2013 é pari a circa 5 milioni di posti, di cui quasi 2 milioni per la fascia di clienti SoHo. Resta importante il segmento large enterprise, con circa 0,8 milioni di posti.

Le valutazioni per il mercato italiano evidenziano un trend che dai 150mila posti hosted nel 2010 si prevede possa salire ai 580mila posti nel 2017.
Da notare che il segmento delle micro attività incide per circa il 40% (vedere tavola).

tav1

"Al mercato UC hosted si rivolgono i servizi offerti da UC One di Broadsoft, una gamma articolata di servizi gestiti da un'unica piattaforma", ha commentato Marco Vignale, Sales Director Southern Med Broadsoft.vignale

Il segmento small-office e home-office è molto importante e richiede soprattutto servizi di business identity, agenda, directory, raggiungibilità e presenza.

Per il mercato enterprise le soluzioni UC più evolute includono l'integrazione fisso-mobile, la condivisione del desk top, la collaboration, BYOD e sicurezza.

Sono 15 negli Usa e 14 in Europa (tra cui Telecom Italia) i Service Provider e Telco Operator che attualmente offrono servizi di UC One.logo uc one

Boadsoft riassume così la sua leadership (communications applications for service providers):
- 30% di quota di mercato in termini di fatturato
- 20 dei 25 maggiori carriers come clienti.

bullet-arancio Evoluzioni
Lo scenario proposto dai manager di Broadsoft include tra le principali evoluzioni il video, la cui adozione cresce, soprattutto come servizio in cloud, ed è parte di un fenomento più complesso: la collaboration.

Collaborazione, che interessa un mondo di addetti così descritto:sala broadsoft

  • il 40% sarebbe disposto ad uno stipendio inferiore pur di avere maggiore flessibilità nel lavoro,
  • il 66% non ritiene che sia necessario disporre di un ufficio,
  • il 50% preferirebbe perdere il portafoglio piuttosto che il proprio smartphone o tablet
  • l'80% prevede di ottenere benefici sul lavoro dal social web.

E' inevitabile che il sistema di comunicazione adottato dalle imprese debba forzatamente cambiare, passando "da un insieme di oggetti ad un servizio senza soluzione di continuità", ovvero da un focus sulle tecnologie ad un focus sugli utilizzatori. Con impiego crescente di linee IP e hosted, a fronte di una discesa delle linee TDM.

tav2

In alcuni mercati, si registra una particolare attenzione alla salvaguardia del parco Pbx installato, spesso per vincoli di budget, parco che può essere "rivitalizzato" da una strategia di tipo SIP tranking, con la possibile attivazione di servizi UC.

bullet-arancio Cloud
Il cloud cambia il mercato. Le aziende-utenti si aspettano una ottimizzazione dei costi dell'infrastruttura di rete e delle apparecchiature ed una migliore gestione di voce e dati attraverso un'unica infrastruttura. Poi cambiano le politiche dei vendor.

Per l'offerta in cloud la nuova catena del valore tiene conto delle esigenze dei vari partner (telco, system integrator e distributori), visto che sono questi a costruire vari pacchetti di servizio in funzione della tipologia di clientela a cui si rivolgono.
La capacità di proporre soluzioni flessibili e facilmente adattabili alle esigenze delle aziende é indubbiamente uno dei fattori di successo.

Le attività di gestione e configurazione via web mediante appositi cruscotti possono essere demandate al cliente finale, oppure sono i system integrator a gestire loro stessi tali servizi per conto dei clienti.




roma3
roma1



 

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Aprile 2014 16:41

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna