Home Notizie Marketing Digitale, qualche nota.

Marketing Digitale, qualche nota.

Martedì 24 Giugno 2014 14:28

Queste note sono tratte dall'evento "Social Media Marketing Day" - Milano 24 giugno 2014 - Content is the King, Distribution is King Kong, Everyone is a Communication Agency!

Per capire il "nuovo" basta pensare ai nuovi mestieri. Queste sono alcune delle professioni del mondo Social Media:

  • Social Media Reporter
  • Social Media Manager
  • Web Digital Marketing Manager
  • Digital Communication Manager
  • CDO, Chief Digital Officer.

Ma altre professioni "tradizionali" devono fare i conti con l'avanzata dei SM.smm-day
Perché gli utenti dei SM si scoprono Agenzia di Comunicazione, ovvero User Generated Content, e attivi anche nella realizzazione di Storytelling.

Come già sappiamo la nuova economia non ha più confini.
Il commercio elettronico in questa fase di maturazione (accelerata dalla forte adozione dei device mobile) cresce verso il cross-border.

La nuova economia viene definita WeEconomy, dove ciascuno può dare il proprio contributo per arricchire la propria comunità, ma anche dove la reputazione della comunità è costruita attraverso la reputazione dei singoli.

In questo contesto, per avere successo occorre saper gestire l'economia dell'attenzione e l'economia della reputazione.
Una delle sfide consiste nel tentativo di misurare la reputation di un'azienda, o meglio del suo brand sui SM. L'immagine a lato riporta qualche possibile criterio di analisi.
rep

L'applicazione del CRM (ad esempio per l'engagement) con i Social Media si complica.
Tutti si mettono in gioco e sono parte dello stesso gioco.

I canali sono variegati ed i punti di contatto - nel viaggio esperienziale del cliente - si moltiplicano.

La crescente digitalizzazione, anche sugli store, agevola la convergenza nella multicanalità.

Un altro fenomeno rilevante è quello della condivisione: le condizioni economico-sociali favoriscono il passaggio dall'era del possesso a quella della condivisione degli oggetti.

In questa fase il passaparola è il mezzo a cui i consumatori attribuiscano il maggior livello di fiducia.

Il traguardo evidente di queste evoluzioni é la customer experience (vista da almeno tre punti: clienti, azienda e consulenti di front-end). E' l'obiettivo a cui deve tendere ciascuna azienda. Dando valore a ciò che la tecnologia abilita.

I casi esperienziali dimostrano come il consumatore viva positivamente il suo viaggio se viene ingaggiato in tempo reale nel corso di una sessione su SM e tale ingaggio spesso richiede l'uso della voce tradizionale, con la presenza on line di un consulente formato e competente.

In verità, la buona esperienza non ha bassi costi. Ma si punta alla qualità, al raggiungimento di nuovi KPI (dall'abbassamento del churn all'aumento della reputazione).

Un ultimo aspetto non va trascurato: i contenuti. Essi hanno un valore molto più elevato di quanto si creda e si caratterizzano in base a traget, mezzo e punto di contatto.

Ultimo aggiornamento Lunedì 30 Giugno 2014 09:18

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna