Home Notizie UCC: opportunità persa?

UCC: opportunità persa?

Martedì 04 Gennaio 2011 19:01

Nell'attuale situazione UCC rischia di essere una opportunità persa! Questa affermazione é stata raccolta durante la presentazione del rapporto 2010 "Unified Comunication & Collaboration" del MIP - 15 dicembre 2010.

Nel seguito si riportano alcuni pensieri raccolti da una discussione su gruppo LinkedIn

Marco Neri
Siamo di fronte ad un bivio e come sempre nella storia i più visionari all'inizio sono visti con sospetto…...Il mercato dell'informatica classica é ormai da considerarsi "maturo" con profitti decrescenti…Il mercato dell'UCC e' invece giunto al momento dell'inizio di crescita esponenziale con profitti crescenti e spazi creativi per nuovi servizi e nuove opportunità. Bisognerebbe quindi ribaltare il paradigma: da taglio dei costi ad aumento dei profitti.....

Alessandro Greco
Con la crescita del cloud sicuramente l'integrazione di applicazioni di business con strumenti di comunicazione diventerà più pervasivo, e i driver che oggi abbiamo di banale riduzione dei costi evolveranno presto verso qualcosa di nuovo e differente.
… E' una grande opportunità che non può essere persa, ovvero di poter costruire nuovi modelli di servizio utilizzando tecnologie innovative, la possibilità di reperire lo skill necessario o l'informazione necessaria in modo semplice ed efficiente, la possibilità di coinvolgere l'intera organizzazione a prendere decisioni delicate utilizzando l'intelligenza collettiva.

Emilio Garavaglia
Credo sia vero quanto detto da Mariano Corso del MIP, ossia che l'UCC al di la del fatto tecnico (che se approcciato dai soli tecnici porta solo a progetti finalizzati al mero cost-saving) sia soprattutto, se la si vuol sfruttare appieno un fatto ORGANIZZZATIVO in quanto implica un diverso modo di lavorare. Peccato che in quella sala ho riconosciuto molti CIO e CTO ma nessun direttore del Personale…nessun rappresentante sindacale ne dell'Industria ne dei Lavoratori. Tutti soggetti il cui unico interesse sembra al momento la reiterazione dello "status quo", più che un reale tentativo di provare a vedere come tutto ciò può pensarsi su larga scala.

Marino Vanetti
Provate a sostenere una discussione con un amministratore delegato ragionando sulla contrapposizione tra stereotipi attuali e nuove opportunità UCC, proiettando i processi strutturati attuali e le relazioni organizzative verso tutte le opportunità offerte dal mercato esterno:
• Email + FAX + SMS + Casella vocale + Posta ibrida + Video + Audio + IM + … VERSO un unico strumento di Collaboration
• Investimento ICT VERSO SaaS
• Organizzazione piramidale VERSO Network
• Conoscenza individuale VERSO Conoscenza collettiva
• Rete interna di vendita, marketing, prodotto, logistica … VERSO Rete di competenze globali
• Processi di back end VERSO Processi condivisi con tutta la catena del valore, clienti finali compresi
• Core business VERSO business condiviso
Non vi torna l’ottimismo?

Paolo Visintini
Nella situazione attuale il mercato italiano é pronto e disponibile ad affrontare un approccio alle nuove soluzioni di unified communication. Tutti quanti si sono resi conto che l'approccio aziendale debba essere diversificato per interagire non solo internamente in azienda, ma anche con i propri clienti per prendere decisioni più rapide, avere un notevole cost saving, e un maggiore produttività.

Discussione su gruppo LinkedIn

Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Febbraio 2011 11:59

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna